La tua veranda 

quì è dove puoi dimenticare ogni cosa ed osservare il lento fluire della vita stando comodamente sdraiato sul mondo
(anonimo)
I 6 segreti di uno spazio magnifico, ecco come puoi renderlo al meglio.

1. prima di tutto: I permessi necessari

Per sapere se è possibile realizzare una struttura di questo genere sul tuo terrazzo occorre preventivamente verificare quanto prescritto dal Piano Regolatore e dal Regolamento Edilizio del nostro Comune. I Comuni dispongono infatti di propri regolamenti in materia di ampliamento dei volumi esterni di un’abitazione, e specifiche procedure per l’autorizzazione ai lavori. Se per esempio, intendiamo trasformare in fissa una struttura precedentemente classificata come removibile, dovremo di certo richiedere un Permesso di costruire, con modifica della planimetria dell’abitazione. Se abiti in un condominio, dovrai richiedere anche il consenso dell'assemblea dei condominio, allegandolo alla domanda che presenterai in Comune.

2. i materiali

In legno è sicuramente di grande impatto, perfetta per isolare dai rumori esterni e dai raggi del sole, la veranda in legno necessita però di appositi trattamenti periodici di verniciatura, per garantire un’adeguata protezione dall’aggressione degli agenti climatici.

L’alluminio è il materiale generalmente più utilizzato perche estremamente versatile e funzionale. Infatti, oltre a essere un ottimo isolante termico, che permette di evitare la dispersione del calore, garantisce anche un alto livello di impermeabilità a pioggia e neve. Inoltre, le verande in alluminio sono solide e resistenti nel tempo, senza la necessità di particolari interventi di manutenzione.

In pvc è Economica e flessibile a diverse contestualizzazioni, il pvc è un materiale dotato di particolari caratteristiche isolanti dal punto di vista termico e acustico, che lo rendono adatto per creare un ambiente confortevole in ogni stagione.

In vetro impattano in percentuale minima sull’aspetto complessivo dell’edificio è ideale per garantire la massima illuminazione. La struttura è realizzata in vetro temprato resistente a effrazioni e agenti atmosferici. Inoltre, per proteggere dai raggi del sole, sarà opportuno prevedere un sistema di tende ombreggianti esterne.

3. l’isolamento acustico: i doppi vetri

in base al grado di isolamento che vuoi raggiungere devi provvedere all'istallazione di infissi con doppi vetri fonoassorbenti, in grado assorbire il rumore. E per un risparmio energetico ancor più efficiente, puoi scegliere i cosiddetti doppi vetri a bassa remissività, dotati, sulla superficie, di una pellicola di sottilissimo film metallico che trattiene il calore e ne evita la dispersione verso l'esterno.

4. l’isolamento termico.

La scelta dei serramenti è fondamentale perchè la tua veranda sia un ambiente davvero confortevole, adatto ad accoglierti in ogni periodo dell’anno. Il consiglio è di optare per  serramenti in pvc che garantisce un buon rapporto qualità-prezzo, offendo un perfetto isolamento termico, sia in inverno, evitando la dispersione del calore, che in estate con un adeguato sistema di protezione dai raggi del sole.

Ricordati che : la sostituzione degli infissi della veranda, o l’istallazione di infissi per la conversione di un balcone a veranda è considerata un intervento finalizzato al risparmio energetico e come tale permette di usufruire del bonus per la detrazione fiscale del 65% delle spese sostenute, confermato anche per il 2016.

5. la protezione dal sole.

 Se durante i mesi invernali i raggi solari sono i benvenuti, con l’arrivo della bella stagione devi pensare necessariamentne a munirti di un sistema oscurante, per evitare che le vetrate della nostra vetrata la trasformino in una fornace. Oggi per fortuna, grazie alla tecnologia, possiamo addirittura contare su pratici sistemi a rullo automatici, che potranno regalarci una fresca ombra e un locale accogliente con un solo, piccolo gesto.

6. Infine è bene pensare all​a circolazione dell’aria

La circolazione dell’aria è infatti fondamentale per avere un ricambio costante e ridurre i livelli di umidità. Dato che l’aria sale verso l’alto, la soluzione più razionale è quella di prevedere un sistema di apertura del tetto che, oltre a garantire un’efficace ventilazione, costituisce anche un elemento di grande impatto visivo, con lucernai ad apertura meccanica o automatizzata.

1/1